BRASILE 2014 - Le pagelle dell'Argentina: manovra deludente, Albiceleste da rivedere

 di Redazione ScommesseWeb  articolo letto 1264 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
BRASILE 2014 - Le pagelle dell'Argentina: manovra deludente, Albiceleste da rivedere

Ecco i nostri voti sulla prestazione dell'Argentina contro la Bosnia:

ROMERO - Solito "calamity Romero", però denota una buona trattenuta quando chiamato in causa dai bosniaci. VOTO - 5,5

ZABALETA - Uno dei più positivi per grinta, corsa, determinazione e attenzione. VOTO - 6,5

CAMPAGNARO - Sacrificato da Sabella sull'altare della maggiore pericolosità offensiva. Nulla di che la sua gara. VOTO - 6 (dal 45' GAGO - Si fa vedere solo quando bisogna fare il lavoro sporco. VOTO - 6)

FERNANDEZ - Fatale l'errore sul gol di Ibisevic: errori da scuola calcio. VOTO - 5

GARAY - Tiene bene al cospetto degli avanti della Bosnia. C'è sul primo gol dell'Albiceleste. VOTO - 6

ROJO - Sinceramente, uno dei punti deboli della squadra di Sabella. VOTO - 5

MASCHERANO - Frangiflutti essenziale per gli argentini. Però non trova il "cambio di passo". VOTO - 6

MAXI RODRIGUEZ - Nè carne, nè pesce. VOTO - 5 (dal 45' HIGUAIN - Fuori ruolo, fuori contesto, si vede poche volte. Non è colpa solo sua...VOTO - 5,5)

DI MARIA - Snaturato alla grande il suo ruolo: Sabella pensaci...VOTO - 5,5

AGUERO - Nel primo tempo si vede pochissimo, nella ripresa tenta tre-quattro accellerazioni, ma cose irrilevanti rispetto alle sue potenzialità. VOTO - 5,5

MESSI - Visto che quansi tutti giocano male, lui si lascia coinvolgere dall'andazzo della gara della sua nazionale. Poi, quando in pochi se lo aspettavano, tira fuori dal cilindro un gol magico che a conti fatti vale moltissimo. Si può fare di più, però ha risposto presente. VOTO - 6,5