JUVENTUS IN FINALE DI CHAMPIONS - I voti dei bianconeri

 di Redazione ScommesseWeb  articolo letto 890 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
JUVENTUS IN FINALE DI CHAMPIONS - I voti dei bianconeri

La Juventus accede alla finale di Champions League, grazie al pareggio per 1-1 in casa del Real Madrid.

Ecco i nostri voti della gara del Bernabeu:

BUFFON - Sicurissimo e attentissimo in tante circostanze. Valore aggiunto. VOTO - 6,5

LICHSTEINER - Le circostanze richiedevano una gara più accorta di quella dell'andata e sono rare le volte in cui lo si vede spingere. Ma quello che fa lo fa bene, tanto che Marcelo viene di molto limitato. VOTO - 6,5

BONUCCI - Un errore che poteva costare caro in avvio di gara, poi in trincea sino al termine. VOTO - 6,5

CHIELLINI - Nel calcio, sono i dettagli che spesso costano cari. E' lui che tocca James Rodriguez nell'occasione del rigore, ma non gli si può imputare quasi nulla sopratutto sotto l'aspetto della grinta. VOTO - 6,5

EVRA - Ad inizio stagione, in molti avevano storto il naso per le prove dell'esperto terzino ex United. Ma la sua caratura internazionale è davvero pesata nella stupenda corsa bianconera alla finale di Berlino. Presente. VOTO - 6,5

MARCHISIO - Diligente come sempre. Peccato per il mancato 1-2 che poteva rendere ancora più dolce la notte del Bernabeu. VOTO - 6,5

PIRLO - In molti si sono affrettati a chiederne l'avvicendamento, ma anche un Pirlo al 60% è un valore aggiunto per questa Juventus. Perde qualche pallone sanguinoso, ma quando c'è da far girare la palla, la sua classe immensa c'è sempre. E ora un'ultima battaglia da vincere: la finale di Berlino lo aspetta...VOTO - 6

POGBA - E' evidente che è comunque un Polpo al 60%. Ma la sua strabordante prepotenza fisica, gli permette di fare un partitazo. Particolarmente importante nel secondo tempo, quando sfianca il Real Madrid. Il Barcellona è avvertito. VOTO - 6,5

VIDAL - Essenziale negli equilibri della doppia sfida. La forma lo sostiene, è unomo ovunque. VOTO - 7

TEVEZ - Meno lustrini anche al Bernabeu, ma stavolta meno incisivo rispetto all'andata. Sbaglia qualche movimento, ma il suo lavoro oscuro è pur sempre prezioso. VOTO - 6

MORATA - La vendetta del figliol prodigo. Una rete da bomber vero, una prova da attaccante che naturalmente può crescere ancora tanto. Intanto, la platea del Bernabeu è tutta per lui. VOTO - 7

ALLEGRI - Scusaci tanto Mister. Nessuno avrebbe scommesso un euro sul traguardo della finale al'indomani del suo arrivo a Torino. Invece, fa parlare il campo e conferisce alla Juventus quela dimensione europea che con Conte non aveva avuto, almeno nei momenti clou. Adesso deve completare l'opera: ci sono due finali da giocarsi per entrare nella storia. Sfatatabù. VOTO - 7,5