BRASILE 2014 - La scheda di Costa d'Avorio-Giappone

 di Redazione ScommesseWeb  articolo letto 1059 volte
© foto di Richard Sellers/Sportsphoto
BRASILE 2014 - La scheda di Costa d'Avorio-Giappone

Domenica 15 giugno, ore 3 (italiana), Itaipaiva Arena Pernambuco, Recife

 

COSTA D'AVORIO-GIAPPONE

 

Seconda gara del girone D, di fronte due selezioni decisamente ambiziose, inutile nasconderlo. La Costa d'Avorio vuole stupire il Mondo, dopo due partecipazioni alle fasi finali sfortunate, sopratutto perché ha dovuto fronteggiare ostacoli decisamente importanti. Ora, il girone è comunque alla portata, anche se nulla è scontato e certo. Bisognerà conquistare la qualificazione sul campo, a partire dalla sfida contro il freschissimo Giappone di Alberto Zaccheroni.

Il ct degli Elefanti è quel Sabri Lamouchi, ex centrocampista di Inter e Parma, mentre la guida in campo sarà inevitabilmente Didier Drogba. Il primo, non l'unico però. Infatti, Yaya Tourè, Gervinho e mettiamoci anche l'esperto Kalou, senza dimenticare quel Kolo Tourè colpito dalla malaria. Una squadra che deve limitare la sua anarchia, timbro classico delle selezioni africane, ma che certamente ha dalla sua alcuni degli interpreti più forti dell'intero Mondiale. Decisiva la tenuta difensiva della retroguardia, che comunque al di là dell'esperto centrale del Liverpool, può contare su elementi come Zokora, Bamba e Boka.

Il Giappone non è più la Cenerentola di qualche decennio fa. Nel corso del tempo, il movimento calcistico del Sol Levante è cresciuto tantissimo. Sotto Alberrto Zaccheroni, ha poi raccolto risultati importanti e significati. La semina, adesso, deve spostarsi in Brasile e le possibilità di stupire ci sono davvero tutte. Zaccheroni ha inserito nel gruppo dei Senatori, moltissimi giovani prospetti del calcio nipponico, militanti per altro nella J-League. Guida la spedizione il 34enne Endo, oltre a capitan Hasebe, più molti altri esperti, reduci dai precedenti Mondiali. Saranno invece Honda e Kagawa a dover creare gioco e proporre palloni buoni per Kikitani, il nuovo golden boy del calcio nipponico: 24 anni, 9 presenze e 4 reti un nazionale, l'attaccante del Cerezo Osaka è soprannominato il Genio in patria. Colombia, Costa d'Avorio e anche la stessa Grecia, saranno duri banchi di prova, però questo Giappone è ostico da affrontare. 

Mondiale ricco di gol. Quindi, al momento non ci sentiamo di pronosticare pochi gol anche nella sfida tra africani e asiatici. Piuutosto, ci alletta la X primo tempo, offerta a 2,00 da BetClic.

Il cileno Enrique Osses dirigerà la gara. Direttore di gara assai esperto, al primo Mondiale, ma con alle spalle la Confederations Cup 2013 con la semifinale tra il Brasile e l'Uruguay, oltre a tantissime gare della Libertadores, più due della Copa America 2011.

Ecco le probabili formazioni:

COSTA D'AVORIO - 4-2-3-1 - Barry; Aurier, Zokora, Bamba, Boka; Tiote, Serey; Gervinho, Y.Touré, Kalou; Drogba. Allenatore: Lamouchi

GIAPPONE - 4-2-3-1 - Kawashima; Uchida, Konno, Yoshida, Nagatomo; Endo, Hasebe; Okazaki, Honda, Kagawa; Kakitani. Allenatore: Zaccheroni