BRASILE 2014 - La scheda di Svizzera-Ecuador

 di Redazione ScommesseWeb  articolo letto 1268 volte
© foto di imago sportfotodienst
BRASILE 2014 - La scheda di Svizzera-Ecuador

Domenica 15 giugno, ore 18 (italiane), Estadio National Manè Garrincha, Brasilia

 

SVIZZERA-ECUADOR

 

Al via anche il girone E del Mondiale brasiliano. A Brasilia, di fronte Svizzera ed Ecuador,l per una gara che si preannuncia molto interessante. Da una parte c'è la solidità, l'esperienza e la discreta tecnica della Svizzera, dall'altro un Ecuador che è tutto fuorché la squadra "cuscinetto" di qualche anno fa. 

La nazionale rossocrociata di Ottmar Hitzfield punta ad un Mondiale di livello. Superare il girone e non solo e la prima partita, considerando che la big del girone è indubbiamente la Francia, sarà molto indicativa in tal senso. La selezione elvetica ha a disposizione una squadra con il giusto mix tra giovani ed esperti. Le "stelle" sono senza dubbio Lichtstiner, vera guida per il gruppo, ma anche Shaqiri, non eccezionale nella prima stagione al Bayern Monaco. Il terzino sinistro Rodriguez, Xhaka, già corteggiato da parecchi club europei, e l'attaccante del Norimberga Drmic, i giovani in rampa di lancio. A completare il mosaico, gli "italiani" Inler, Behrami, Dzemaili e Ziegler, elementi duttili e utili. Occhio anche ad Haris Seferovic, attaccante in cui la Fiorentina ha creduto pochissimo e che in Spagna fa spesso la differenza.

E' già test chiave per l'Ecuador di Rueda. La nazionale sudamericana parte con lo sfavore dei pronostici rispetto alla Francia e alla Svizzera e per ripetere l'exploit di Germania 2006, quando giunse sino agli ottavi di finale, dovrà dare il meglio delle proprie risorse. La selezione ecuadoregna è nel bel mezzo di un ricambio generazionale. In Brasile ci saranno ancora gli esperti Ayovì, Guagua e Mendez, oltre a Seguendo Castillo, mentre iniziano ad affacciarsi i nuovi. Se la difesa si reggerà sull'esperienza, la fase offensiva sarà cura di Antonio Valencia, reduce dalla nonm brillantissima esperienza al Manchester United e sopratutto da Felipe Caicedo, terminale offensivo della Tricolor.

Vediamo una partita con un gol almeno da entrambe le parti. Ci aspettiamo due squadre pimpanti e vogliose di superarsi. Puntiamo sull'esito Gol, offerto a 1,95 da BetClic, mentre occhio alla quota 6,50 della rete della svizzero Drmic.

Dirigerà la gara l'uzbeko Ravshan Irmatov, al secondo Mondiale dopo quello del Sudafrica, dove diresse ben cinque gare, tra cui la semifinale tra l'Olanda e l'Uruguay. Nel suo palmares, tantissime gare dirette in manifestazioni internazionali per nazionali a livello giovanile, ma anche la Confederations Cup 2013, dove diresse Italia-Brasile, la finale d'andata della Champions League d'Asia (interessato il Guangzhou di Marcello Lippi), la finale del Mondiale per club 2011 e 2008, la finale della Coppa d'Asia 2011 e tre gare ai Giochi Olimpici di Londra, tra cui la finale per il terzo posto.

Ecco le probabili formazioni:

SVIZZERA - 4-2-3-1 - Benaglio; Lichtsteiner, Schaer, Von Bergen, Rodriguez; Behrami, Inler; Shaqiri, Xhaka, Stocker, Drmic. Allenatore: Hitzfield

ECUADOR - 4-4-2 -  Banguera; Paredes, Erazo, Guagua, W.Ayovi; A.Valencia, Gruezo, Noboa, Montero; Caceido, E.Valencia. Allenatore: Rueda